Devo sfogarmi con qualcuno…

Esatto, non riesco più a tenermi dentro questo “peso”…

Ho bisogno di condividerlo con qualcuno…

Ieri sera mi sono vista con mio padre e mio zio… C’era anche Luca…

Stavamo chiacchierando e mio padre mi fa:”Senti c’è Fabrizio (un nostro amico) che gli serve qualcuno per il lavoro”.

Fino a qui nulla di male, io sto cercando lavoro, cade a pennello…

Il problema è questo.

Fabrizio porta i giornali. Di notte.

Il che significa dover portare un furgone (che non sarebbe neanche un problema) e il mio orario/turno sarebbe dalle 2 di notte alle 5 di notte…

Per la precisione, alle 2 di notte dovrei già essere al deposito a farmi caricare i giornali sul furgone, farmi 40 km di strada per consegnarli e farmene altri 30 per tornare a casa…

Il tutto per 1000 euro…

Fin qui non sarebbe male… Mi mette un po’ d’ansia la strada ma una volta che c’hai preso la mano pazienza…

La cosa che mi mette pensiero? Chiamatemi cogliona, cretina o come volete…

Praticamente facendo questo lavoro io e Luca non ci vedremmo quasi mai… Perché lui lavora dalla mattina alla sera, io lavorerei la notte…

Ci vedremmo si e no quelle 3-4 ore tra cena e dopo cena…

Mi ci sto sentendo male a pensarci…

Non so che fare… I soldi mi farebbero molto comodo, soprattutto adesso che io e Luca dovremmo prendere casa…

Ma questa cosa di lavorare di notte, da sola, in giro tra Settevene e Viterbo… Mi mette non poca ansia…

Ufff… Cerchiamo di non pensarci, và…

Baci, Lilith!

tumblr_nkmzcqw6g11ruqslbo1_500

Annunci

Riflessione…

“Sono dell’idea che la sensualità si sposi con l’immaginazione.
E saper far immaginare è arte.
Saper far immaginare vuol dire saper far spogliare la mente e non è uguale a scoprire la pelle.
La sensualità è un po’ come scrivere un libro.
Le parole sono i gesti, i movimenti, il profumo, l’odore.
Una donna sensuale deve lasciare la voglia di conoscerla, di scoprirla.
Deve saper lasciare un ricordo, una fantasia.
Una donna sensuale deve poter essere gustata, assaporata, immaginata, proprio come un libro.
Una donna sensuale non smetti mai di volerla accanto, come non smetteresti mai di leggere un libro appassionante.
Una donna sensuale deve poterti far dire: Ho voglia di te!”

Ho trovato questa frase su un blog di Tumblr… Che dire… E’ vero, cavolo!!!

Ecco forse perché (fino a prima che mi fidanzassi) tutti quelli con cui sono stata anche solo una notte finivano per venirmi a cercare di nuovo!

Io non mi concedevo completamente, li lasciavo immaginare, volare con il pensiero… Come posso reputarmi “sensuale”? Io, che sono sensuale come un ramo di quercia… Ahahahahah!!!

Vabbè va… Vado a nanna…

Notte a tutti/e!!!!

Baci, Lilith!!!

Sto cercando di migliorare

Esattamente… sto cercando di migliorare…

Sono stanca di guardarmi allo specchio e notare solo i difetti…

Sono stanca di vagare su internet, vedere le ragazze atletiche con pance piatte e corpi mozzafiato…

Ho 27 anni, sono ancora in tempo per riprendere in mano la mia vita e il mio fisico…

Tempo fa sono andata su Pinterest, e ho iniziato a “pinnare” tutte le cose che riguardavano il mangiare sano, gli esercizi da fare a casa, ecc…

Ma se non cambiava nulla nella mia testa non potevo sperare di dimagrire ed avere un corpo mozzafiato stando alla scrivania a “pinnare” robe su Pinterest…

Così ho trovato una challenge sul sito, me la sono scritta su un foglio, ci ho aggiunto un’altra challenge trovata sempre sul sito e ho iniziato…

Ogni 3 giorni di esercizi ho un giorno cosiddetto “rest day” – giorno di riposo…

E’ solo una settimana che ho iniziato… E continuerò ad oltranza fino ad avere il corpo dei miei sogni!!!

Come tutte le altre volte che iniziavo qualcosa ero un po’ controvoglia e pensavo da subito che tanto finivo per stancarmi e che non avrei più continuato…

Invece stavolta è diverso… Ho iniziato il primo giorno controvoglia, ma poi è diventata tipo una sfida… Una sfida con me stessa…

Del tipo:”Ieri ho fatto 15 addominali, oggi me ne toccano 20… Vediamo se riesco a farli senza problemi!”

Oltre a questo mi sono scaricata sul cellulare l’app HabitBull… Ogni giorno la apro e registro l’andamento degli esercizi… E questo mi aiuta moltissimo! In aggiunta all’app Calm con la quale mi faccio delle sessioni di meditazione ogni sera prima di dormire…

Provateci!

Baci, Lilith!

immagine-di-copertina-facebook-bimba-fatina

Buongiorno sognatori!

Ok, magari è tardi per un buongiorno ahahahah!!

Almeno per me, dato che sono già 3 ore che sto sveglia… Aiuto!!!

11 novembre… E io sto in camera con la finestra aperta… C’è qualcosa che non va…

Ma comunque…

Volevo fare una riflessioncina… Piccola piccola…

Vi sentite mai INADEGUATI/E…?

Nella vita di tutti i giorni, intendo… Non solo con le persone, ma anche in molte situazioni della vita quotidiana…

Io (l’ho sempre detto che sono strana forte ahahahah) mi ci sento continuamente, tutto il giorno, tutti i giorni…

Mi sento inadeguata per qualsiasi cosa… Che sia portare a spasso il cane di mia mamma, che sia preparare il pranzo per mia madre e mia sorella, che sia aiutare il mio fidanzato con dei programmi sul pc…

Mi sento sempre e costantemente inadeguata… Come se questa vita non facesse per me…

Certo, sono grata di avere accanto a me delle persone fantastiche alle quali voglio un infinito di bene… ♥♥♥♥♥♥

Ma come posso fare per non avere più questo senso di inadeguatezza…???

Non so cosa inventarmi… Non ho voglia di parlarne con qualcuno perché ho paura di essere giudicata “debole” quando invece ho sempre cercato di essere la “forte” in ogni situazione…

Per fortuna ho te, ♥ caro blog ♥

Almeno posso sfogarmi in santa pace…

Baci, Lilith!

Non ho parole…

Esatto… Non ho parole… Mi spiegate che succede???
OK, io ho il mio caro orologio biologico che é in tilt per i cazzi suoi da ormai qualche anno…
Ma qui si é avverata la barzelletta:”Scoppia una scatola di piselli in un supermercato – 3 commesse incinte”…
Non é possibile… O sono io che, col fatto che vorrei avere un/a figlio/a (ma, purtroppo x colpa di questa cazzo di crisi che non si riesce a trovare lavoro neanche a pagarlo, al momento é una cosa impossibile da realizzare) mi accorgo di tutti i pancioni e di tutte le neomamme che passano… Oppure qui l’autunno/l’inverno/la primavera/l’estate scorsi so stati freddi o la gente proprio non aveva nient’altro da fare… Dove ti giri ci sono donne e ragazze felici per i loro pancioni, felici di sentire i loro figli nelle pance che scalciano; oppure coppie felici che escono con gli amici con la carrozzina e il pupo/la pupa che dorme all’interno… Poi per non pensarci ulteriormente apri facebook per cazzeggiare un po’… E cosa trovi? Una tua amica (incinta) con le mani a cuore sulla pancia; la ragazza di un tuo amico (anche lei incinta) che gli fa gli auguri di compleanno scrivendosi “Auguri papà” sul pancione; un’altra tua amica che ha partorito un bel maschietto di 3,605 Kg…
Arriverà anche per me quel giorno?! Arriverà anche per me il giorno in cui farò milioni di foto per non perdere neanche un istante del mio pancione che cresce e cresce…?!

Ok, dopo questo “sfogo” devo aggiornarvi su una cosa… Io e Luca non conviviamo più a casa di mia nonna (ma stiamo ancora insieme tranquilli!!) perché è ritornato mio padre e per altri 3-4 mesi non se ne parla di tornare lì… Mio padre ha trovato un lavoretto qui e ha deciso (giustamente) di tornare dalla Puglia… Anche perché giù non lavorava… E fino ad aprile che mio zio riprende la gestione del bar sta senza fare nulla… Sono ancora più demoralizzata, cavolo… 27 anni e ora che pensavo di avere una piccola speranza in questa vita di merda, devo ricredermi…

Basta pensare a ste cose che sennò mi deprimo ancora di più… Già oggi il tempo non è dei migliori e anche lui fa la sua parte nel deprimermi…

Via, mi metto a disegnare uno stencil per l’azienda dove lavora Luca… devo fargli lo stencil del logo Osmotech che poi lo devono riprodurre sulle bombole degli impianti.

Alla prossima avventura/disavventura!

Baci, Lilith!

sa

Sono le 02:51 e tutto va bene… Speriamo!

Non riesco a prendere sonno…

Penso, penso e penso…

Ancora un paio di giorni (spero) e poi io e Luca ci “appropriamo” di casa di nonna… E inizieremo la nostra vita da conviventi (che abbiamo già fatto per 3 mesi in Puglia ed è andata divinamente)…

Non riesco a trovare uno straccio di lavoro neanche a pagarlo… Mi hanno chiamato per il colloquio di Garanzia Giovani, ma era meglio se non ci andavo, dato che ho sentito alcune ragazze del mio paese che lavorano con questo contratto e teoricamente è un tirocinio retribuito di 6 mesi a 500 euro al mese, praticamente prendi i soldi ogni due mesi ma ti pagano solo i primi due… poi NADA! E che me sto a fa pija per culo? Che me mangio, l’aria?

Io ho bisogno di un lavoro. Le bollette, la spesa… Con uno stipendio solo non ce la facciamo mica!

E se metti caso resto incinta? Dopo siamo in 4 (contando anche il cane)…

Ho bisogno di lavorare, e sono stanca di portare curriculum a destra e a manca per sentirmi dire un “Grazie” molto forzato quando glielo porti e poi non ti chiamano neanche per dirti:”Guarda non corrispondi al nostro profilo ricercato” oppure “Guarda non ci servi perché abbiamo messo un’altra persona”…

Mi sto buttando giù una cifra…

Ho provato di tutto… Centri commerciali, negozi, supermercati, bar… Nulla…

Se non hai conoscenze qui ormai non lavori da nessuna parte…

Non so veramente cosa fare…

Mi invento qualcosa? E cosa che ormai c’è tutto!

Non ho abilità particolari che posso riversare in manualità/scrittura ecc…

Sono una comunissima ragazza di 27 anni che vorrebbe costruirsi qualcosa per il futuro o almeno provarci!

Voglio troppo?

Baci, Lilith!

Senza titolo-1

Sono tornata! News + ho una confessione da fare…

Siii!!! Sono ancora qui a rompervi le scatole con quello che mi succede e soprattutto che non mi succede in questo paesino di m***a in cui mi ritrovo da quando sono nata.

  • Paesino di m***a perchè qui durante la settimana (domenica – giovedì) il bar che chiude PIU’ TARDI chiude alle 21, il venerdì alcuni osano stare aperti anche fino alle 3:00/4:00 del mattino, mentre il sabato all’una è tutto chiuso perchè si deve andare a ballare…
  • Paesino di m***a perchè se non hai conoscenze al Comune o sei italiano non trovi lavoro; anche se vai a chiedere in giro e ti offri per gli stessi soldi che danno agli stranieri, ti viene risposto:”E allora mi tengo loro!” Ma magari bruci tu, l’azienda tua e tutti quelli che ce lavorano, stronzo!
  • Paesino di m***a perchè durante la festività patronale, mentre c’è uno spettacolo teatrale in piazza, vi sembra normale litigare tra voi (sto parlando di due stranieri) e iniziare a corrervi appresso muniti di mazze per suonarvele di santa ragione ferendo pubblico e artisti che si stavano esibendo? Vi sembra normale che sempre per colpa di due stranieri, un normale cittadino quest’estate non poteva passare con la macchina nella piazza principale perchè i suddetti stranieri stavano GIOCANDO A TENNIS IN PIAZZA?! Io non sono razzista, ma tutta st’accoglienza mi dispiace io non ce l’ho! Soprattutto se nel MIO paese finisco per essere discriminata IO per quanto riguarda casa e lavoro!

Ma comunque, tolto questo mini-sfogo sul mio paese… Passiamo alle News…

  1. Luca ha trovato lavoro!!!! Sono contentissima perchè lo vedo più “rilassato” per quanto riguarda questo aspetto della sua vita (anzi, della nostra vita), sono felicissima e orgogliosa di lui. Non sarà un lavoro d’ufficio da 3500 euro al mese. Come si dice: “bisogna sudarseli i soldi”. Infatti lavora con una ditta di Impianti di Dearsenificazione dell’Acqua. Ci sono giorni “leggeri” che deve stare in ufficio a fare telefonate per ricordare ai vari clienti quando devono fare il cambio filtri del macchinario, ma giorni “pesanti” che in 12 ore si è fatto più di 400 km: Civita – Roma – Anzio – Nettuno – Civitavecchia – Tarquinia – Civita. Non male, no? [Se volete maggiori info sugli impianti vi lascio il link alla pagina Facebook dell’azienda: Osmotech].
  2. I miei genitori si stanno separando. O meglio, si sono separati ma l’ufficialità la darà il giudice il 26 novembre. Fortunatamente si sono lasciati “bene” nel senso che sono rimasti amici, parlano, scherzano, stiamo a pranzo tutti insieme. Io più che dire ai miei:”Se questo è quello che vi sentite di fare che vi rende felici fatelo. Sappiate che comunque a me dispiace questa cosa, ma se rende felici voi me ne farò una ragione”. Più di questo non ho saputo dirgli.
  3. Siccome io ancora sono senza lavoro (purtroppo… il 22/09 ho un colloquio all’ufficio di collocamento, speriamo bene!), vorremmo entrambi la nostra indipendenza dai nostri genitori e con solo i soldi che prende Luca non riusciremmo mai ad affrontare una spesa del tipo “affitto+bollette+spesa+ecc” ho parlato con mio padre che martedì torna in Puglia da mio zio e mia nonna. Morale della favola gli ho detto, senza girarci troppo intorno, se mentre lui era giù io e Luca potevamo usufruire di casa di nonna che si trova qui nel paese. Non è cattiveria, ma mi sa un tantino insensato che io che ho una casa VUOTA qui debba andarmene in affitto da qualche altra parte. Gli ho detto che avremmo pagato le bollette e che due giorni prima che tornano (a novembre) mi deve chiamare così io ho il tempo di raccogliere le mie cose e pulirgli casa. Poi quando loro se ne tornano in Puglia io e Luca torniamo a casa di nonna. Detta così sembra complicato ma in realtà è molto semplice come ragionamento, e la cosa importante è che papà è d’accordo!!!

Allora con le news mi fermo qui, passiamo all’altro argomento del post…..

Mi sento inutile. Non ho soldi, non ho un lavoro, non ho nulla (a parte la famiglia e la salute fortunatamente).

E poi ad essere sincera mi inizia a pesare questa situazione che io a 27 anni sono ancora a casa con mamma, non ho nulla di MIO (a parte la macchina).

Vorrei una casa tutta mia, vorrei un matrimonio con Luca, vorrei un figlio con lui.

Mi pesa vedere tutte le mie amiche incinte, sposate. Mi fa sentire inutile!

Chiamatelo discorso egoistico da parte mia, ma io vi dico che non è così!

Perchè anche a Luca pesa il fatto che a 31 anni ancora non ha una famiglia, e ogni tanto me lo dice.

Vi sembra normale una situazione del genere?

Sto iniziando a pensare di essere sull’orlo dell’entrare in depressione, perchè oltre a questo tipo di pensieri, mi viene da piangere per niente, sono diventata troppo sensibile ed emotiva… Ogni volta che andiamo a casa di amici che hanno bambini li spupazzo come se fossero miei, poi mi sento in colpa e la mente mi inizia a vagare su pensieri del tipo:”Riuscirò mai ad avere una famiglia tutta mia? Bambini da far mangiare, da portare a scuola, da aiutare con i compiti o anche da sgridare se fanno qualcosa che non deve essere fatto”.

Lo ripeterò fino allo sfinimento: mi sento inutile!

Poi a questo aggiungiamo che nel giro di una settimana al bar dove usciamo di solito siamo venuti a sapere che tre nostre amiche sono incinte, una addirittura di due gemelli! Ecco che mi sento ancora più inutile!!!

Scusate lo sfogo, ma mi ci voleva proprio stasera. Ho scritto un papiro che non finisce più, ahahahah!!!

Vado a nanna ora, che sennò chi si sveglia domani mattina?

Buonanotte sognatori, a presto (spero!).

Baci, Lilith!

Io da piccola alla casa al mare!

Io da piccola alla casa al mare!